MASSETTI AUTOLIVELLANTI TRADIZIONALI E ALLEGGERITI
Consulenza Fornitura Posa in opera

 

MASSETTO AUTOLIVELLANTE KNAUF FE CLIMA HP

Massetto autolivellante premiscelato Disponibile in silo e in sacchi
 

DATI TECNICI

Spessore minimo applicabile
massetto ancorato 2,5 cm
massetto galleggiante 3 cm
massetto su radiante 3 cm

Resistenza a compressione
asciutto > 25 N/mm²

Conducibilità termica
λ1,77 W/mK

Calpestabilità
dopo circa 24 ore

Soggetto a carichi
dopo circa 3 giorni

Peso
circa 19 kg al mq per 1 cm

Giunti di dilatazione
oltre 400 mq

Inizio Ciclo termico
a 7 giorni dalla posa

Supporti meccanici
nessuna rete consigliata su radianti

Prezzo massetto FE Clima hp knauf

Il Prezzo al mq del massetto autolivellante knauf fe clima hp varia a partire da 11,00€ in assenza di radiante e da 15,00€ su riscaldamento a pavimento in funzione dello spessore e dei metri quadri da realizzare. Il costo al mq del massetto autolivellante knauf fe clima hp fornitura e posa è compreso in una media tra 11,00€ e 28,00€. 

Per ulteriori approfondimenti sul prezzo del massetto o ricevere un prezzo adeguato alla tua situazione specifica, verifica nella pagina prezzi/massetti oppure contattaci. Servizio per imprese e privati.


Massetti simili

Autolivellante fz180 bio therm


Il più economico

Massetto Tribon

 

Descrizione

Knauf FE CLIMA HP è un massetto fluido premiscelato,
per interni, di ultima generazione, composto
da vari tipi di solfati e alfa-solfati di calcio, fluidificanti
ed inerti speciali selezionati (Ø 0-3 mm).
Classificazione secondo UNI EN 13813:CA-C25-F6.

Caratteristiche

Idoneo a tutti i tipi di rivestimento
Idoneo alla posa su impianti di riscaldamento a pavimento
Elevata conducibilità termica
Particolarmente adatto per grandi formati
Adatto per pavimentazioni continue tipo resina
Posa senza rete
Posa senza giunti (si veda il paragrafo dedicato)
Calpestabile dopo 24 ore


Campo di impiego

Realizzato con materie prime naturali
Il massetto fluido Knauf FE CLIMA HP è il massetto
ideale per ogni tipo di costruzione residenziale,
alberghi, centri di uffici e direzionali ed è utilizzabile come:

Massetto collaborante con il solaio, con spessori
nominali a partire da 25 mm;
Massetto su strato divisorio rigido, con spessori
nominali a partire da 30 mm;
Massetto galleggiante, su sottofondi alleggeriti,
con spessori nominali a partire da 35 mm;
Massetto su sistemi di riscaldamento a pavimento, con spessore nominale da 30 mm al di
sopra dell’impianto di riscaldamento/raffrescamento.

ciclo termico

Inizia 7 giorni dopo la posa (che deve avvenire con impianto in pressione).
Portare dopo il 7° giorno la temperatura a 20-25 °C e mantenere per i
successivi 3 giorni.
Successivamente portare, come da grafico, la temperatura prossima a
regime (max 55 °C) e mantenerla fino a quando il massetto non sarà asciutto.
Al 14° giorno (7 di maturazione più 3 di avvio ciclo termico a circa 25°C)
sarà possibile effettuare un test con igrometro al carburo per verificare
l’assenza di umidità, o comunque che il valore misurato sia < 0,3 %. Se il
livello di umidità residua non sarà raggiunto, continuare il ciclo termico.
NB. Condizioni ambientali favorevoli (estate) in termini di temperatura e U.R.
e spessori di applicazione ridotti (livelline Knauf) contribuiscono alla riduzione
dei tempi di asciugatura.
Dopo l’asciugatura ridurre la temperatura dell’acqua in modo da raggiungere
gradualmente una temperatura superficiale del massetto di 15-18 °C.
Prima di procedere alla posa dei rivestimenti assicurarsi dell’assenza di
umidità con misuratore al carburo (MC). Si consiglia di “segnare” i punti di
prelievo in ogni ambiente.
In assenza di impianto radiante il tempo di asciugatura varia tra i 5 e i 10 gg
al cm in relazione alle condizioni climatiche e areazione del locale.

Fughe e giunti di dilatazione

In assenza di riscaldamento a pavimento
Il massetto fluido Knauf FE CLIMA HP solidifica in maniera dimensionalmente
stabile. In linea generale non sono necessarie fughe nell’area di posa. Giunti
ciechi (fughe di lavorazione) possono essere inseriti secondo la progressione
dei lavori, il rendimento delle macchine, la grandezza delle superfici da gettare
(> 400 m2) e la geometria dei locali (in casi particolari potrebbero essere
necessari giunti di frazionamento sui passaggi porta e/o negli ambienti di
maggiori dimensioni).

Con riscaldamento a pavimento
In presenza di impianto di riscaldamento potrebbero essere necessari giunti
di dilatazione solo in presenza di ambienti con superfici lineari continue superiori
ai 20 m e/o in funzione della geometria dei locali. In questo caso sarà
possibile valutare l’inserimento di giunti

Posa dei rivestimenti e umidità residua

Le raccomandazioni di corretta esecuzione per massetti che contengono
solfati riportano quanto segue:
Umidità residua dello 0,2 % per rivestimenti resilienti e laminati per pavimentazioni,
per parquet e pavimentazioni in legno con sistema di climatizzazione radiante;
Umidità residua dello 0,3 % per rivestimenti ceramici e lapidei per pavimentazioni
con sistema di climatizzazione radiante;
Umidità residua dello 0,5 % per tutti i tipi di rivestimenti per pavimentazioni
in assenza di sistema di climatizzazione radiante;
Prima della posa delle finiture è necessario trattare le superfici con un primer
adeguato.

 
 

LE NOSTRE ZONE OPERATIVE PER I MASSETTI AUTOLIVELLANTI

Per le zone dove non si arriva con mezzo d'opera o per piccoli cantieri operiamo solo in Toscana

ZONE OPERATIVE MASSETTI AUTOLIVELLANTI IN SILO